Finale di Marsterchef e spaghetti vongole, carciofi al profumo d’arancia

Avevano ragione, con due giorni di anticipo Ricci e la sua banda hanno spoilerato sul finale di Masterchef. A parte che non ci voleva un genio, anche secondo me Stefano era due spanne sopra a Nicolò, tralasciando tremarella e sudore, che lo hanno accompagnato fino all’ultimo piatto (soffrivo mentre impiattava la battuta di filetto di fassona). Ma a noi ad un certo punto.. Capisco una partita di calcio.. andreste mai a vedere la vostra squadra del cuore sapendo il risultato?? Magari un belrisultato tennistico in negativo? Non credo perchè lo spettacolo in qusti casi va in secondo piano, prevale il nervosismo e non l’esibizione.. Ma qui è diverso! In ogni caso complimenti a Stefano che è riuscito a prendere l’ultimo treno della sua vita…

Spaghetti vongole carciofi al profumo di arancia

DSC_0606Le giornate si allungano, il sole torna a splendere e da brava Genovese vado alla ricerca del caldo, del profumo, il colore del mare, dell’estate, come animali a sangue freddo..  è meraviglioso vedere ogni panchina, muretto, dehor posizionato in maniera strategica, popolarsi di vita in una giornata come questa. Mi riempie il cuore anche semplicemente un’ora di pausa pranzo al caldo e la giornata prende una piega diversa…

Spinta dalla voglia di sapore di sale, sapore di mare, omaggio a Gino Paoli, stasera vongole!

Ingredienti:

  • Spaghetti 300 gr
  • Vongole 1 kg
  • Carciofi di Albenga 3
  • Arancia non trattata, useremo la scorza 1/2
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Vino bianco
  • Sale pepe e olio qb

Preparazione

Per prima cosa bisogna facciamo spurgare le vongole in abbondante acqua per circa tre ore, io aggiungo un po’ di sale grosso in modo da favorire la fuoriuscita di eventuali impurità. Cambiamo l’acqua almeno due volte e risciacquiamo per bene sotto l’acqua corrente. Scaldiamo una padella e facciamo aprire i molluschi, avendo cura di toglierli dal fuoco appena si aprono.

Sgusciamo la maggior pare delle conchiglie, tenendone da parte alcune per la presentazione del piatto. Filtriamo il liquido delle vongole con un colino a maglia fitta, per sicurezza usiamo uno scottex in modo che coli solo il liquido.

DSC_0603Mondiamo i carciofi di Albenga*, sempre meglio togliere qualche foglia in più piuttosto che rovinare il piatto, prepariamo delle fette molto sottili e cuociamole in una padella precedentemente riscaldata con un filo d’olio extravergine di oliva, l’aglio e la scorza di mezza arancia tagliata fine (mi ripeto l’arancia non deve essere trattata)

Sfumiamo i carciofi con il vino bianco e lasciamo evaporare. Uniamo il succo di mezza arancia e il liquido delle vongole filtrato. Lasciamo cuocere i carciofi finche non risulteranno belli teneri, uniamo le vongole e spegniamo il fuoco.

Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata, scoliamo al dente e spadelliamo per circa un minuto.

Completiamo il piatto con una spolverata di prezzemolo tritato e il pepe nero.

DSC_0606*Articiocche in dialetto ligure o carciofo spinoso è uno dei quattro di Albenga insieme al pomodoro cuore di bue, la zucca trombetta e l’asparago violetto.

Il violetto spinoso di Albenga è caratteristico per la consistenza delle sue foglie interne,  tenere croccanti e dolci, si adatta benissimo ad essere consumato crudo.

Annunci

2 pensieri su “Finale di Marsterchef e spaghetti vongole, carciofi al profumo d’arancia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...