Strascnat che le cime de rape… e patate

Eclissi 15 marzo 2015Ieri tutti con il naso all’insù, per osservare la luna che nascondeva il sole. Purtroppo in molte regioni di Italia il cielo era coperto quindi non so se tutti avete potuto godere della bellezza di questa manifestazione della natura. È stata parziale e il cielo non si è oscurato.. Ma in ogni caso uno spettacolo emozionante. Adoro osservare le manifestazioni della natura, e quelle astronomiche sono le mie preferite..

Il mio più grande sogno e quello di spingermi a nord, per seguire le aurore boreali.. In mezzo ai ghiacci, fra la natura..

L’eclissi è stata definita eclissi dell’equinozio poiché il sole, libero dell’ombra della luna, ha accolto la primavera..

Da oggi giornate più lunghe, colori, gusti, sapori e suoni diversi.. Finalmente sei arrivata, mia adorata! E anche quel fastidioso e allo stesso tempo meraviglioso uccellino, che è tornato a cinguettare davanti alla nostra finestra alle sei del mattino, oggi mi ha rallegrata…

Salutiamo l’inverno con questa ricetta dai colori brillanti, e’ uno dei piatti tipici più rappresentativi della Puglia.. Avete capito?

Direttamente dalla cucina di #zioPernu: strascnat che le cime de rape

Orecchiette con le cime di rapa

Ingredienti

  • 400 gr di orecchiette
  • 1 kg di cime di rapa
  • 2 patate
  • olio extravergine di oliva
  • abbondante parmigiano reggiano
  • 1 peperoncino secco

Preparazione

Iniziate pulendo le cime di rapa, bisogna eliminare le foglie brutte e gli steli esterni, che risultano duri e fibrosi. Staccate le cimette e tenetele da parte, lavate in abbondante acqua corrente le foglie e gli steli interni tagliati a pezzetti.

Pulite e tagliate a cubetti di circa un centimetro e mezzo le patate.

Ponete sul fuoco una pentola e portate l’acqua a ebollizione. Salate, unite le orecchiette, le foglie e gli steli, che richiedono una cottura più lunga, e le patate; dopo cinque minuti buttate in pentola anche le cimette.

Grattugiate abbondante parmigiano reggiano e in una capiente ciotola preparate una crema con olio extravergine di oliva,  il formaggio e i semi del peperoncino secco. Mescolate energeticamente in modo da creare un composto spumoso, simile alla cacio e pepe per capirci. Aggiungete un pochino di acqua di cottura e continuate a mescolare, il parmigiano deve essere praticamente sciolto. Purtroppo non ho una foto di questo passaggio fondamentale, la prossima volta che le preparo sarà mia cura aggiungerla.

Scolate la pasta lasciandola umida, versate le orecchiette nella ciotola e amalgamate bene in modo che risulti bella cremosa e lucida.

Secondo Zio Pernu il giorno dopo e ancora più gustosa!

Buon appetito

Annunci

2 pensieri su “Strascnat che le cime de rape… e patate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...